L’eccezionale Vicia Faba

Meglio conosciuta come la fava, la Vicia Faba è anche conosciuta con molti altri nomi; fagioli inglese, fagioli di Windsor, fagioli di cavallo ed è una specie della famiglia delle vecce e dei piselli, la Fabaceae.

È noto che il matematico greco Pitagora credesse che le fave contenessero le anime dei morti e che quindi non le mangiasse mai e nemmeno le guardasse. Gli antichi romani le usavano per i riti funebri, rendendoli nei tempi antichi i legumi proibiti.

L’altro lato della medaglia è che le fave sono associate al favismo, una deficienza genetica nota come carenza di glucosio-6-fosfato deidrogenasi (carenza di G6PD). I portatori di questa mutazione non mostrano alcun sintomo a meno che i loro globuli rossi non siano esposti a certi rischi, come le fave che possono attivarlo.

Detto questo, le fave sono ricche di proteine ed energia, proprio come tutti gli altri fagioli e lenticchie. 100 g di fagioli contengono 341 calorie per 100 g. Le fave contengono anche un’abbondanza di vitamine, minerali e antiossidanti che apportano benefici alla salute.

In questo periodo dell’anno qui a Malta, questo piccolo legume si trova in una varietà di piatti. Personalmente le amo in qualsiasi modo; crude con un bel pomodoro ciliegino e insalata di ricotta o cotte con aglio da aggiungere come condimento che si sposa magnificamente con l’agnello arrosto. Si sposano bene con i piselli e il burro all’aglio per un contorno primaverile, o ancora in una zuppa o con la pasta.

Leggi anche il nostro blog post sui piatti tipici Maltesi

James Davis è il COO di Bay Street Group che gestisce be.HOTEL

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *